Fermato il “molestatore” delle ciclabili

Troppo alto il rischio di reiterazione del reato dopo tutti i casi di violenza già accertati: il giudice lo pone in “custodia forzata”. I carabinieri “svegliano” così le podiste dal loro incubo