Immigrazione: soldi per ingressi illegali, arresti

Fra gli indagati funzionario ambasciata italiana in Pakistan. La “base” dell’organizzazione – che garantiva agli imprenditori compiacenti circa cinquemila euro a permesso di soggiorno – era a Piacenza