“Morta”: vittima di omonimia chiede aiuto

Vive nel Ferrarese e risulta “morta” tre anni fa per un assurdo caso di omonimia: “da allora – dice – la mia vita è un’odissea”