Matrimoni gay, sì alla trascrizione

Il sindaco Virginio Merola firma la direttiva, si parte il 15 settembre. Almeno uno sposo deve essere italiano, entrambi dovranno risiedere a Bologna. “Il Parlmento deve approvare una legge al più presto”