Mano 3D sperimentata da un bolognese

Per l’uomo che l’ha sperimentata, Marco Zambelli, di Sant’Agata Bolognese, ”la mano ha grandi potenzialità e dal punto di vista meccanico permette di muovere le articolazioni delle falangi fino a chiudere il pugno”