Caricabatterie “in fumo” al Marconi

Erano oltre 500, provenienti dalla Cina e potenzialmente pericolosi perché non conformi alle normative. Sono stati distrutti