in:

Ricevendo ognuno la borsa di studio da 1.500 euro del Banco Bpm

Con delle tesi sulla valutazione dei rischi di un portafoglio di titoli nel settore bancario e sull’analisi della fragilità finanziaria della famiglie, si sono laureati all’Università di Modena e Reggio Emilia ricevendo ognuno la borsa di studio da 1.500 euro del Banco Bpm. Sono il 25enne Andrea Lusetti, che andrà a lavorare a Prometeia, società di consulenza finanziaria di fama internazionale e Aurelian Vlad, 26enne rumeno arrivato in Italia dodici anni fa per raggiungere il padre arrivato anni prima per fare il manutentore in’azienda modenese; padre che ora fotografa sottisfatto il figlio che presto andrà a lavorare niente meno che alla Bce a Francoforte.
Sono le storie dei ragazzi di Unimore protagonisti della seconda edizione del premio di laurea magistrale del banco Bpm.


Riproduzione riservata © 2018 TRC