in:

Prima sconfitta in campionato per i Canarini, il Fiorenzuola trionfa 4-1 grazie a contropiede micidiali e alle sbavature difensive della squadra di Apolloni. Non basta il rigore di Ferrario, mercoledì turno infrasettimanale col Classe.

E’ uno shock la prima sconfitta in campionato del Modena. Proprio quando i Canarini sembravano lanciati in fuga dopo le vittorie negli scontri diretti contro Crema e Fanfulla, ecco la caduta inattesa. Al Braglia il Fiorenzuola trionfa 4-1, sconfitta che per proporzioni e prestazione lascia grande amarezza ai tifosi gialloblu. Il Modena parte aggressivo ma dopo 9 minuti un fallo di Rabiu genera un calcio di rigore, trasformato da Bagotto. Altri tre minuti e il Fiorenzuola colpisce per la seconda volta: azione corale precisa finalizzata dal diagonale di Anastasia. Il Modena schiuma rabbia e prova a reagire: Apolloni dopo 23 minuti toglie Lauria e manda in campo Ferrario, ancora non al top. La sfuriata sbatte sulla traversa colpita da Baldazzi e sulle parate di Libertazzi che disinnesca tutti gli attacchi dei Gialli. In avvio di ripresa, la partita si decide dopo 25 secondi: il Modena perde palla in attacco e si fa sorprendere da un clamoroso assolo di Anastasia, il cui tiro trova la parata difettosa di Dieye: non basta il tentativo di salvataggio di Dierna, l’arbitro assegna il 3-0 che chiude ogni discorso. Ferrario a cinque minuti dalla fine accorcia su rigore (settimo gol in campionato per il bomber canarino) ma al 94′ Marra su azione da corner cala il poker e chiude il pomeriggio nero del Modena.


Riproduzione riservata © 2018 TRC