in:

Tre partite, tre vittorie, nessun gol subito. Primo posto solitario nella classifica del campionato di serie B

Tre partite, tre vittorie, nessun gol subito. Primo posto solitario nella classifica del campionato di serie B in attesa delle gare di Parma e Perugia, uniche a poter eventualmente agganciare il Carpi a quota 9. Mai nella storia era successo che i biancorossi uscissero dai blocchi di partenza piazzando un tris di successi, impossibile da pronosticare dopo la rivoluzione estiva che aveva portato all’addio di gran parte degli eroi della serie A. Tre colpi con il minimo scarto, tre 1-0 figli di una solidità di squadra che Antonio Calabro è riuscito in pochissimo tempo a trasferire ai suoi ragazzi e ai colpi d’autore di attaccanti che possono fare le fortune del Carpi. Quello necessario a piegare la Salernitana è arrivato dal genio di Giancarlo Malcore, cavallo di razza pura da inquadrare negli schemi di squadra e di un gruppo che il nuovo allenatore biancorosso ora deve smussare in tutti i suoi angoli. I piedi sono ben ancorati a terra e tutti i protagonisti ripetono come un mantra il conto alla rovescia che porta all’obiettivo dei 50 punti necessari per mantenere la categoria. In base a quante partite il Carpi impiegherà per tagliare il traguardo si capirà se i tempi sono già maturi per giocarsi qualcosa di più importante oppure no.

Obiettivi che cerca di capire anche il Modena di Eziolino Capuano, che domani cerca i primi punti stagionali nel derby di Reggio Emilia. Per i gialli l’occasione perfetta per dare una prima risposta a se stessi e ai tifosi dimenticando per qualche ora i problemi esterni al campo di gioco che il tecnico stesso sta cercando con ogni mezzo di tenere fuori dallo spogliatoio.


Riproduzione riservata © 2017 TRC