in:

Volley sempre protagonista a Modena e provincia con l’undicesima edizione del “Memorial Bussinello”, diventato nel corso degli anni uno dei maggiori eventi di pallavolo giovanile a livello europeo.

Essere punto di riferimento a livello europeo è un onore, ma come si dice in questi casi anche un onere. T’impone di migliorare e migliorare, migliorare sempre. Creare qualcosa di più, proporre qualcosa di meglio: tutte cose che riescono alla perfezione alla Scuola di Pallavolo Anderlini e al suo personalissimo “Memorial Bussinello”, che di edizioni ne ha già viste undici e che, a livello europeo, è sempre più manifestazione di punta. 64 squadre coinvolte – under 16 e under 13 – finali al PalaPaganelli, 10 nazioni rappresentate a giocarsi i titoli davanti al tecnico della nazionale italiana, Mauro Berruto, che in attesa di levarsi un grattacapo di nome “qualificazione olimpica” in Bulgaria ha scelto proprio il Bussinello per regalarsi un po’ di sano svago pallavolistico e – perchè no? – cercare magari qualche Andrea Giani in divenire.


Riproduzione riservata © 2018 TRC