in:

Il Torneo della Montagna 2011 è andato in archivio ieri a Palagano con il primo storico successo dell’Appennino 2000 Montese.

Primo storico trionfo per l’Appennino 2000 Montese nel Torneo della Montagna, che ieri a Palagano ha mandato in archivio l’edizione numero 47. Storico perchè è il primo per una squadra che era solamente alla terza partecipazione assoluta. 2-1 ha detto il tabellino al termine di una gara che l’undici di mister Tonelli ha meritato di vincere, costruendo e concretizzando più di un Pescarola Pigneto che si è dovuto accontentare del secondo gradino del podio. Il primo tempo è povero di emozioni. Il Pescarola parte meglio, ma accusa l’infortunio di Koduah, che si fa male dopo dieci minuti ma resta in campo senza poter aiutare la squadra fino al 40’. Sale di tono allora l’Appennino 2000 che al 21’ va vicino al gol su calcio d’angolo con Corvino e a due minuti dal riposo colpisce il palo su punizione con Tumminelli. A metà gara c’è ancora equilibrio, che si spezza però al secondo minuto della ripresa. Galati ci prova dal limite, Giuliani respinge, ma Tacconi è pronto a indovinare il diagonale vincente. Prima del 20’ Montese ha l’occasione per mettere in ghiaccio il risultato, ma al 19’ lo stesso Tacconi, appena atterrato in area da Zini, spedisce sul palo il rigore del possibile 2-0. Passano pochi minuti e Azzurro ha la chance per pareggiare, ma sbaglia tutto, così poco dopo è l’Appennino 2000 ad andare in fuga, con Galati che si lancia in velocità e mette il secondo pallone in fondo al sacco. I montesini restano in dieci per l’espulsione di Corvino e si complicano la vita, anche perchè al 90’ arriva il gol in mischia di Saetti Baraldi che regala al Pescarola pochi istanti di speranza. Pochi però per riacciuffare il match.


Riproduzione riservata © 2018 TRC