in:

Comincerà a settembre la stagione dell’Acetum Cavezzo, Per le piovre si prospetta una stagione davvero interessante

Quando i giri del motore ti portano fino ad un certo punto, poi è impossibile chiedere di più. O meglio, puoi, ma c’è il rischio forte di grippare, di rompere. Quando, invece, il motore ti garantisce i giri alti, allora puoi osare. Osare davvero. E’ questo il senso della stagione 2011-2012 dell’Acetum Cavezzo. Dopo un anno di ambientamento senza grandi ambizioni in serie B d’Eccellenza, ecco la stagione giusta. Giusta per le soddisfazioni. Nonostante un roster pieno zeppo di diciottenni. La terza categoria del basket femminile italiano non è l’habitat ideale di una società che in passato ha raggiunto tre volte l’A1, arrivando addirittura a giocare i playoff scudetto. Dopo la rinuncia alla massima serie di due anni fa, Cavezzo è pronta al salto in A2.


Riproduzione riservata © 2018 TRC