in:

C’è anche il Sassuolo tra le sedici società professionistiche deferite dal Procuratore Federale della Figc, Stefano Palazzi, nell’ambito dell’inchiesta sul calcioscommesse

C’è anche il Sassuolo tra le sedici società professionistiche deferite dal Procuratore Federale della Figc, Stefano Palazzi, nell’ambito dell’inchiesta sul calcioscommesse. La società neroverde è stata deferita per responsabilità oggettiva per il match dello scorso marzo perso 4-0 contro il Siena, gara per la quale è stato deferito anche l’ex attaccante neroverde Daniele Quadrini. Nella lista fornita da Palazzi anche tre giocatori che in anni passati vestirono la maglia del Modena: Cristiano Doni, Ivan Tisci e Vincenzo Sommese. Il Sassuolo ora rischia una forte penalizzazione da scontare in questo campionato, ma non la retrocessione. Per Quadrini e gli altri giocatori coinvolti si prevedono lunghe squalifiche. Una decisione, quella della Procura Federale, che di certo non farà piacere al patron Giorgio Squinzi, che abbandonò direttamente il ciclismo a seguito degli scandali doping che colpirono il mondo delle due ruote.


Riproduzione riservata © 2018 TRC