in:

Primo giorno modenese per Ovidiu Petre, centrocampista rumeno acquistato dal Modena in queste ore

C’è un linguaggio universale per esprimere le emozioni positive. Aldilà dell’espressione facciale, aldilà di un sorriso, aldilà di un silenzio stampa per ragioni di nulla-osta ancora in arrivo. Ovidiu Petre, nuovo centrocampista del Modena, lo sa. E si presenta ai tifosi gialloblu col linguaggio migliore possibile: pollice in alto, quasi come fosse un imperatore romano che concede la grazia. Lui che di Modena vuole essere imperatore del centrocampo, è arrivato alle 15.05, accompagnato da un factotum della società. Jeans casual, camiciola e capello lungo per sostenere le visite mediche all’Hesperia Hospital, centro cittadino. Visite che permetteranno al Direttore Sportivo Pari e al Presidente Rinaldi di pronunciare il fatidico sì alla trattativa più tormentata dell’estate. Petre, ragazzone di 188 centimetri, arriva a Modena dopo aver svernato per un anno all’Al-Nassr, club saudita dove era arrivato dopo un quadriennio alla Steaua Bucarest. E proprio nella Juventus di Romania aveva conosciuto Bergodi che lo ha fortemente voluto a Modena. Dov’è arrivato oggi e dove rimarrà per poco, dal momento che è già pronto per raggiungere i compagni nel ritiro di Fiumalbo. Per dimostrare, come deve fare un ex nazionale rumeno, quel che vale. Perché uno così, a Modena, in serie B, potrebbe diventare un craque, un colpo di mercato. 


Riproduzione riservata © 2018 TRC