in:

Ritorno trionfale a Formigine per la nuotatrice non vedente Cecilia Camellini. Dopo le cinque medaglie ottenute agli Europei paralimpici di Berlino, per lei in arrivo il meritato riposo.

Guardandola, con quelle cinque medaglie che le appesantiscono di dolcezza il collo, non diresti di trovarti di fronte ad un gigante. Piccola, grande Cecilia Camellini. Piccola, gracile fisicamente tanto che non la diresti capace di esprimere tutta quella potenza dentro l’acqua. Grande, grandissima per quello che fa fuori e dentro la vasca: cinque medaglie in cinque gare agli Europei paralimpici di Berlino, una maturità conseguita a scuola da vera secchiona e un rientro trionfale a casa, a Formigine. Il futuro è una vacanza. Riposo prima di tutto. Il futuro però è anche Londra 2012 perché i Giochi Paralampici hanno un gusto diverso rispetto a tutto.


Riproduzione riservata © 2018 TRC