in:

L’infortunio e la lontananza dalle competizioni sono soltanto un brutto ricordo. Elisa Cusma è tornata in pista e lo ha fatto vincendo a Torino il titolo italiano dei 1500 metri.

È ripartita dal gradino più alto del podio, scacciando in un sol colpo tutte le paure e le scorie che l’infortunio le aveva portato in dote. Elisa Cusma è tornata in pista e a Torino, dove sono andati in scena gli assoluti di atletica leggera, si è laureata campionessa italiana dei 1500 metri. Una distanza che non è la sua, ma che da sempre le serve per arrivare alla migliore condizione per poi confrontarsi a livello internazionale sugli 800. Il tempo finale, come era prevedibile, non è stato da record. L’atleta di Piumazzo ha chiuso in 4:13.38, ma quello che contava era vincere e allontanare dalla testa quella frattura da stress al piede che le ha impedito di sfruttare a dovere i mesi invernali. L’estate di Elisa, subito tornata al lavoro sulla pista di Castelfranco insieme all’allenatore Claudio Guizzardi, è colma di meeting, ma in fondo al rettilineo c’è il vero obiettivo stagionale, i Campionati del mondo 2011 che andranno in scena a Daegu, in Corea del Sud, dal 27 agosto al 4 settembre, nello stesso impianto che ospitò alcune gare dei Mondiali di calcio del 2002.


Riproduzione riservata © 2018 TRC