in:

Si aggrava la posizione di Riccardo Riccò, dopo lo stop della Federciclismo arriva anche dal Coni il divieto di correre e in questo caso la decisione è vincolante per le gare di tutto il mondo.

Si aggrava la posizione di Riccardo Riccò, dopo lo stop della Federciclismo arriva anche dal Coni il divieto di correre e in questo caso la decisione è vincolante per le gare di tutto il mondo, non solo per l’Italia. La sospensione per il ciclista formiginese, decisa dal tribunale nazionale del Coni, è ispirata – si legge in una nota – alla normativa antidoping, uso o tentato uso di metodi proibiti. 


Riproduzione riservata © 2018 TRC