in:

RUGBY. Un campione fra tanti bambini che sperano di diventare come lui. L’azzurro Kaine Robertson ha incontrato i giovani del Modena Junior Rugby.

Lui è un campione, loro sognano di diventarlo. Lui vive il suo sport, il rugby, divertendosi esattamente come fanno loro, che a 10 anni pensano più al bello di stare insieme che al risultato di una partita. Lui è Kaine Robertson, tre quarti ala della nazionale italiana di rugby e del Viadana, loro sono i piccoli atleti del Modena Junior Rugby.
Di origine neozelandese ma protagonista in azzurro, Robertson si è confrontato con i rugbisti in erba con la naturalezza e la disponibilità tipiche di una disciplina all’apparenza dura, ma portatrice di grandi valori. L’azzurro ha risposto alle loro domande, lanciando l’appuntamento di Marano con Modena Sport per Tutti e il torneo delle scuole organizzato in collaborazione far il club e il comitato provinciale della Uisp. E per finire, un terzo tempo in piena regola, con il campione allo stesso tavolo degli atleti del futuro.


Riproduzione riservata © 2017 TRC