in:

VOLLEY. Importantissima vittoria per la Liu-Jo ieri al PalaPanini: le carpigiane hanno battuto 3-0 Chieri, conquistando la finale che vale la serie A1.

Quando è più difficile c’è più gusto. Quando pensi di esserti complicato la vita senza volerlo, c’è più gusto. Al momento decisivo, c’è più gusto. Il sapore, quello vero, quello buono della vittoria, la Liu-Jo lo assaggia al termine di una gara apparentemente facile. Un match che vale la finale per la serie A1, condotto dall’inizio alla fine. Col patema dall’inizio alla fine, perchè nel volley, specie quello femminile, può davvero girare il vento in un attimo. Lo spiffero buono aveva permesso a Carpi di vincere 3-1 a Chieri in gara1 e conquistarsi il match-ball casalingo. Lo spiffero, quello cattivo, aveva invece tolto la palleggiatrice titolare Giogoli a coach Sazzi troppo presto. Gara2 praticamente iniziava lì, sul 12-9. Sull’infortunio di Giogoli e l’ingresso di Sghedoni. Qualche tremore comprensibile: non in campo, non per la palleggiatrice numero due che guidava le sue ad un successo netto, quasi una passeggiata: 25-13, 25-20, 25-23 giusto per regalarsi qualche brivido nel finale. Appena in tempo per regalarsi la finale che vale l’A1 con Parma.


Riproduzione riservata © 2017 TRC