in:

EQUITAZIONE. Va al belga Mathy il Concorso Città di Modena di salto ad ostacoli.

Evidentemente non di solo volley e non di solo calcio vive il palato del pubblico modenese. A giudicare da quanto visto ieri al Parco Ferrari, anche l’ippica non disgusta. Anzi, piace eccome. Gande equitazione, per intenderci, nel Gran Premio Città di Modena, e grande salto ad ostacoli. A vincere il cavaliere belga Francois Mathy in sella a Ivoire du Rout, cavallo baio di 14 anni. Vittoria sì, ma sul filo di lana, su Massimo Grossato che cavalcava Branco, e Juan Carlos Garcia su Hamilton Ton de Perchet. Spettacolo che non è mancato, ed è quel che serviva. Spettacolo non poteva non essere perchè come al solito sono i numeri a fare la differenza. A partire da quelli del campo di gara: fondo in erba, 150 per 80, un tavolo da biliardo per amazzoni e cavalieri che dovevano saltare ostacoli di 160 centimetri, per loro un menù classico, per noi terrestri qualcosa di spaziale. E poi c’è il 27 come la nazioni rappresentate dai protagonisti. Infine, gli oltre 700 posti, delle tribune coperte, sempre gremiti. Perchè, come detto, non di solo calcio vive lo sportivo…


Riproduzione riservata © 2017 TRC