in:

Straordinaria giornata di solidarietà, stamattina, al Policlinico di Modena. I giocatori dell’Olimpia Milano, la più importante squadra italiana di pallacanestro, hanno visitato il reparto di pediatria.

Babbo Natale è arrivato in anticipo per i bambini ricoverati nel reparto di pediatria ed oncoematologia del Policlinico, travestito da giocatore di pallacanestro. Sono stati infatti gli atleti dell’Armani Jeans Milano, al gran completo, a portare gli attesi doni ai piccoli ospiti dell’ospedale modenese. Una giornata davvero speciale per loro, con qualcuno che ha pure rimandato l’attesa dimissione pur di poter vedere da vicino i campioni del basket. Un incontro che ha lasciato il segno anche in questi giganti buoni che in un reparto a misura di bambino si dovevano muovere con grande attenzione. Un gemellaggio, quello tra il Policlinico di Modena e le mitiche scarpette rosse, la squadra più titolata della pallacanestro italiana, fortemente voluto dal presidente dell’Olimpia, Livio Proli, amico del reparto di pediatria da quando era amministratore delegato della Simint di Baggivoara. Ma non finisce qui. La professoressa Balli, da poco andata in pensione, e il nuovo direttore del dipartimento materno integrato, Paolo Paolucci, approfittando della visita, hanno consegnato ai dirigenti dell’Olimpia un elenco di attrezzature che sarebbero necessarie al reparto. E siamo certi che molto presto Bulleri, Mancinelli Rocca e tutti i campioni dell’Armani torneranno presto a Modena con nuovi doni.


Riproduzione riservata © 2016 TRC