in:

Ha dato esito negativo, confermando l’assenza di danni cerebrali, la nuova Tac alla quale è stato sottoposto oggi pomeriggio Felipe Massa.

I familiari, i tifosi della Ferrari e tutti gli appassionati di automobilismo possono tirare un sospiro di sollievo: la nuova Tac alla quale è stato sottoposto oggi pomeriggio Felipe Massa all’ospedale di Budapest ha dato esito negativo. Non ci sono danni cerebrali, per il pilota brasiliano, ricoverato da sabato per le conseguenze dell’incidente avvenuto nel corso della qualifica, quando è stato colpito sulla parte alta sinistra del casco dalla molla di ammortizzatore persa dalla Brawn GP del connazionale Rubens Barrichello, che lo precedeva in pista. Trascorse le prime 48 ore, le più delicate, non si teme più per la vita del pilota della Ferrari, ma il futuro agonistico di Massa è ancora un’incognita. Desta preoccupazione la lieve lesione al nervo ottico, ma per capire l’entità del danno bisognerà aspettare che il pilota possa aprire completamente gli occhi. Fiduciosi comunque i medici secondo cui “Morfologicamente l’occhio non evidenzia danni gravi”. Quello che più conta, è che Felipe Massa, da stamattina, risponde attivamente alle domande e alle sollecitazioni e muove gli arti. A lottare con lui in ospedale a Budapest, la moglie Raffaela, incinta del loro primo figlio, e i genitori. E stamattina anche il presidente della Ferrari Luca di Montezemolo, ha raggiunto l’ospedale Aek. “L’importante – ha dichiarato al termine della visita ai giornalisti presenti – è recuperare l’uomo, al pilota penseremo poi”. In vista, appena possibile, il trasferimento alla clinica parigina Pitiè-Salpetriere, gestita dal professor Gerard Saillant, traumatologo e consulente della Fia


Riproduzione riservata © 2018 TRC