in:

CALCIO B. Il derby fra Modena e Sassuolo è alle spalle. Gialli e neroverdi lo hanno già accantonato per pensare solo alle due importantissime partite a Frosinone e con il Piacenza.

Il ricordo del derby è già finito in un cassetto. Non c’è tempo per pensare, non ce n’è per godersi uno vittoria o piangere per una sconfitta. Bisogna solo guardare avanti e a un futuro che per Modena e Sassuolo significa già domani, nel senso letterale del termine. Perché proprio domani è in calendario il recupero della 35a giornata di campionato, che per i gialli si traduce nella prima di tre trasferte consecutive, la più importante in assoluto. Il campo sarà quello di Frosinone, la squadra di casa quella che occupa il quartultimo posto e che precede il Modena di tre lunghezze appena. Si ripropone insomma la stessa situazione che si era creata alla vigilia della sfida di Cittadella, con i gialli che vedono di nuovo la possibilità di agganciare la zona play out, ma che al tempo stesso non possono permettersi di perdere per non vedere il Frosinone scappare a +6 con 6 partite appena ancora da giocare. Il morale, dopo la vittoria nel derby, è alto e al Matusa Apolloni potrebbe anche avere un Bruno in più. Nemmeno il Sassuolo ha tempo per piangere. I neroverdi non vincono da sette partite e sono usciti malconci dal derby, ma la classifica dice che sono ancora agganciati alla zona play off e allora, nonostante tutto, sarebbe un delitto tirare i remi in barca proprio adesso. Giocare subito potrebbe essere una fortuna, anche se la squadra di Mandorlini di problemi ne ha parecchi. Per squalifica non ci saranno Fusani e Rea, mentre a Zampagna, che sotto gli occhi del quarto uomo ha fatto un gestaccio ai tifosi modenesi, se l’è cavata con una multa di 7000 euro, in attesa del provvedimento che la stessa società ha preannunciato nei confronti sui e dello stesso Rea. Anche il nervosismo del dopo derby è comunque già finito nel cassetto. Ora c’è da pensare solo al Piacenza e a una vittoria che al Sassuolo manca come l’aria.


Riproduzione riservata © 2016 TRC