in:

E’ stato un vero disastro il gran premio di Formula 1 in Cina per la Ferrari: Raikonnen solo decimo, Massa fuori. Il campione del mondo Hamilton sesto, vince la Red Bull.

Alla fine è stato Sebastian Vettel, il giovane pilota della Red Bull, a tagliare per primo il traguardo del Gran Premio di Formula 1 in Cina, terza gara della stagione. Una corsa sempre sotto una pioggia battente, che ha imposto la partenza con safety car, e che ha visto la Red Bull andare velocissima. Non così la Ferrari, che ha subito l’uscita di Felipe Massa per un problema tecnico e ha sopportato un Kimi Raikkonen arrivare solo decimo, di poco dietro al campione del mondo Lewis Hamilton, su Mclaren, che però si è almeno aggiudicato un punto. La Ferrari invece è ancora a zero punti dopo i primi 3 Gran premi di Formula 1. Per trovare un avvio di stagione così disastroso per il team di Maranello bisogna risalire al 1981. Tre gare consecutive senza punti alla Ferrari è successo anche nel 1996, anche se durante la stagione. E Kimi Raikkonen ha subito commentato “E’ un momento difficile”, senza peraltro lesinare le autocritiche: “Abbiamo fatto del nostro meglio, ma non abbiamo velocità”. E’ più motivato Felipe Massa, anche se deluso per come è andata a finire per lui la gara. “Ero terzo, giravo più veloce di piloti che avevano più benzina di me – ha detto – voglio risolvere i problemi lavorando con tutto il resto della squadra”. E fa appello ai tifosi, che non abbandonino la squadra proprio adesso.


Riproduzione riservata © 2016 TRC