in:

CALCIO B. Pasqua di lavoro per il Sassuolo, che aspetta la gara di martedì con l’Avellino. Il Modena resta invece a Roma fino a domani e da lunedì preparerà il derby.

Modena e Sassuolo si riorganizzano dopo lo stop del campionato di B deciso per rispettare il lutto nazionale dopo la tragedia del terremoto in Abruzzo. In casa gialloblù si passerà la Pasqua in famiglia, visto che il nuovo programma prevede che la squadra lavori alla Borghesiana, a Roma, fino a domani mattina, prima del rientro e del rompete le righe fino a lunedì pomeriggio, quando inizierà la marcia di avvicinamento al derby con il Sassuolo tornato nella naturale collocazione di sabato 18 alle ore 16. Per Apolloni lo stop potrebbe anche rivelarsi prezioso, intanto perché alla ripresa del campionato potrebbe avere di nuovo a disposizione Bruno, e poi perché comunque il calendario permetterà comunque di lavorare senza troppe difficoltà. Cruciale potrebbe rivelarsi il nodo delle tre trasferte consecutive che, dal 21 aprile al 2 maggio, vedrà i gialli giocare a Frosinone, Livorno e Ascoli. Si complica invece il cammino del Sassuolo, che la Pasqua invece la passerà sul campo. I neroverdi si sono allenati questa mattina, domani riposeranno e da sabato a lunedì il calendario prevede una seduta di lavoro al giorno, per preparare il recupero di martedì contro l’Avellino. Quella con gli irpini sarà la prima di due gare in una settimana, e lo stesso sarà per quella successiva. Quattro partite in due settimane, insomma, con il solo vantaggio che, almeno, il Sassuolo le disputerà tutte allo stadio Braglia, evitando la dispersione che le trasferte comportano. Un tour de force in cui però i neroverdi si giocheranno gran parte delle chance di tagliare il traguardo play off.


Riproduzione riservata © 2016 TRC