in:

BASKET A2. Prima sconfitta per le piovre che cedono 68-62 a Marghera ma tengono la testa della classifica.

Otto vittorie consecutive poi il blackout. Uno stop che ci può fare stare, una fermata contro una squadra al tuo livello. Davvero strano il weekend dell’Acetum Cavezzo nel campionato di basket femminile di serie A2. Le giallonere, reduci dal filotto di successi, avevano approcciato alla nona di campionato come capolista solitarie. All’inseguimento tre squadre: Udine, Lucca e Marghera. E proprio le venete sono state la prima formazione quest’anno ad infliggere uno stop alla formazione di Piatti. 68-62 il finale che conferma quanto di buono fatto finora. Quindi, dall’essere capolista solitaria, Cavezzo si è ritrovata sempre al primo posto ma in compagnia di tre squadre. Per intenderci, le 4 favorite del torneo.Il campionato finora ha evidenziato un incredibile equilibrio ai piani alti, con le quattro formazioni al vertice che si sono battute a vicenda senza mai praticamente perdere punti con altre squadre. Una situazione davvero incredibile che obbliga le piovre a tenere il passo, soprattutto contro quelle formazioni di seconda fascia che l’anno scorso sono costate l’accesso ai playoff all’allora formazione di Carretti. L’imperativo è perciò ripartire già da domenica a Biassono, in provincia di Milano. Servono due punti per mantenere le testa. Le vittorie delle altre capolista, molto probabilmente, non consentiranno eventuali passi falsi.


Riproduzione riservata © 2016 TRC