in:

Il varo del 41esimo Campionato mondiale militare – gruppo Argenta Cup – apre il cartellone delle iniziative legato alla maratona d’Italia nell’anno del centenario di Dorando Pietri.

Una grande festa, oltre che una gara prestigiosa. La maratona del centenario sarà come non mai ricca di eventi e di spettacoli che si susseguiranno lungo i 42 chilometri abbondanti del percorso, da Maranello a Carpi passando per i Comuni di Formigine, Modena e Soliera. A Maranello la partenza della gara sarà preceduta da una sfilata di sei Ferrari, una per ogni decennio dagli anni ’50 al 2000; sempre domattina, davanti alla galleria Ferarari verrà inaugurata una nuova statua dedicata a Dorando Pietri, dopo il monumento che da alcuni mesi svetta all’ingresso di Carpi. A Casinalbo, Baggiovara e a Soliera il passaggio degli atleti verrà accompagnato da gruppi musicali, mentre a Modena a salutare i maratoneti sarà la banda cittadina. E per la prima volta, alla maratona d’Italia, parteciperanno un centinaio di atleti delle squadre nazionali militari, 25 le nazioni rappresentate che si sfideranno per il titolo mondiale. Scarpette e stellette e tante curiosità: ad esempio gli iscritti inglesi hanno sorpassato i finlandesi che, da qualche anno erano la compagine più numerosi tra gli stranieri. Ha confermato la sua presenza la 44enne Carla Hayes, stesso cognome del vincitore di Londra 1908, quel John Hayes che salì sul gradino più alto del podio dopo la squalifica di Dorando Pietri. Nessuna parentela diretta, a unire i due Hayes solo la passione per la corsa: la signora londinese è infatti alla sua 76esima maratona. La categoria degli impiegati sarà la più rappresentata (più di 400), 46 i medici che si presenteranno allo start, seguiti da una 30ina di avvocati e da una quindicina di architetti; ci ssaranno persino un notaio svizzero di Davos e un pilota da Santa Cruz in California. Oltre agtli atleti professionisti iscritti al 41esimo Campionato mondiale militare, saranno parecchi i podisti che indossano la divisa: 58 militari, 26 vigili del fuoco, 18 carabinieri, 10 finanzieri e 4 poliziotti. Domani in occasione della Maratona d’Italia, come per la Granfondo di oggi, la viabilità della nostra provincia subirà profonde modifiche fino alle 13.30. Sono previsti percorsi alternativi ma è bene controllare i siti dei comuni attraversati dalla gara podistica o su quello della maratona d’italia (www.maratonaditalia.it)


Riproduzione riservata © 2016 TRC