in:

Saltato l’affare con Salvatore Trunfio, Amadei ora è libero di cercare nuovi acquirenti per il Modena. Oggi parla Dino Piacentini: "tra pochi giorni giorni saremo in grado di dare una risposta".

Il futuro del Modena calcio è tutto da scrivere. A confermarlo, stamattina a Trc-Telemodena, Dino Piacentini, l’imprenditore modenese che insieme ai 3 fratelli e alla famiglia Grani, ieri ha riaperto la trattativa con Romano Amadei per la cessione della squadra gialloblu. Le fideiussioni attese dal patron dell’Immergas non sono state depositate e adesso Amadei non ha più vincoli contrattuali. Piacentini ha detto di essere disposto a lavorare anche a fianco della fami-glia Amadei, ma solo alla fine di questa settimana o, al più tardi, all’inizio della prossima l’imprenditore sarà in grado di valutare la fattibilità dell’operazione. E si scopre che in casa Piacentini, dei quattro fratelli è proprio Giovanni, ex giocatore del Modena e della Fiorentina, a dubitare di più sulla riuscita dell’operazione. "Mio fratello – confessa Dino PIacentini – teme una sovraesposizione mediatica, proprio in virtù del suo passato agonistico".


Riproduzione riservata © 2016 TRC