in:

PALLAVOLO A1. Questa sera alle 18 al PalaPanini la Trenkwalder gioca contro Padova la prima partita casalinga della stagione per cancellare la sconfitta di Montichiari.

È il giorno dell’esordio casalingo, oggi alle 18 al PalaPanini, per la Trenkwalder, il giorno in cui il sestetto di Andrea Giani ha fissato l’appuntamento con i primi punti della stagione. O almeno è questo l’obiettivo dei gialloblù, che dopo la netta sconfitta di lunedì a Montichiari cerca contro Padova un risultato che avrebbe una doppia valenza. Per dare morale a un gruppo appesantito dalle troppe assenze e per poter lavorare più serenamente nelle prossime settimane, quando, calendario alla mano, fare punti sarà complicato anche con il sestetto al completo.
Rispetto a Montichiari, Giani recupera Murilo e Lee e riproporrà quindi dall’inizio le diagonali Travica-Kooistra, Murilo-Sartoretti e Lee-Sidao, con Rinaldi libero. Due rientri importantissimi, perché permettono alla squadra di trovare maggiore equilibrio e al tecnico gialloblù di avere maggiori alternative in panchina da spendere nei momenti di difficoltà. Unico a restare ancora alla finestra è il cubano Angel Dennis: per lui i tempi di recupero, dopo la frattura da stress al piede, sono ancora incerti.
Tre gli ex gialloblù in casa Padova, a cominciare dall’allenatore Bruno Bagnoli. Gli altri sono Kromm e Gato, che ha risolto i problemi fisici e si giocherà un posto da titolare con il giovane, scuola Treviso, Maruotti. In regia c’è Mattera, opposto a Perazzolo, mentre al centro Kral e Raymaekers, con Garghella libero.
Come Modena, anche Padova ha cominciato il campionato con una sconfitta in tre set. Imboccare un’altra strada è d’obbligo per tutti.


Riproduzione riservata © 2016 TRC