in:

Le due squadre modenesi di Serie B si preparano alla prossima sfida. La partita di sabato contro Modena-Treviso si giocherà senza tifosi ospiti. Lo ha deciso questa mattina il prefetto, che ha imposto che che i biglietti per la partita possano essere venduti solo ai residenti della provincia di Modena.

Con cinque sconfitte consecutive sulle spalle, si avvicina per il Modena la sfida interna in programma sabato contro il Treviso. In attesa di sviluppi sulla possibile cessione societaria, che non saranno comunque imminenti, in una casa gialloblù il tecnico Daniele Zoratto deve ancora fare a meno degli squalificati Bruno e Cardone. L’allenatore dei gialli non ha grandi alternative, ma sta meditando di cambiare comunque qualcosa nell’atteggiamento tattico rispetto a quanto visto martedì ad Empoli. La partita di sabato contro il Treviso, intanto, si giocherà senza tifosi ospiti. Lo ha deciso questa mattina il prefetto, che ha imposto che che i biglietti per la partita possano essere venduti solo ai residenti della provincia di Modena. A motivare la decisione è un episodio che risale allo scontro diretto dello scorso primo giugno giocato a Treviso, in cui un ultrà modenese e uno trevigiano arrivarono alle mani, con conseguenti lesioni e denunce. E’ ripresa oggi, invece, la preparazione del Sassuolo dopo la vittoria di martedì per 1-0 contro l’Albinoleffe che proiettato i neroverdi in testa alla classifica della serie B. Ora per la formazione di Mandorlini c’è l’ostacolo Rimini, in trasferta sabato alle 16 allo stadio Romeo Neri. Questa mattina i giocatori non si sono allenati, mentre oggi pomeriggio ci sono state le classiche esercitazioni tecniche e tattiche, a cui hanno preso parte quasi tutti gli effettivi. Assenti solo Girelli e Piccioni, infortunati da lungo tempo ma sulla via della guarigione. Nella partita di Rimini dovrebbe rivedersi anche Alessandro Bastrini che potrebbe addirittura scendere in campo se Mandolini applicasse un po’ di turnover.


Riproduzione riservata © 2016 TRC