in:

E’ tutto pronto per i Giochi Olimpici di Pechino. Oggi la cerimonia d’apertura, da domani le gare, con tanti modenesi che sognano una medaglia.

4 miliardi di persone davanti ai teleschermi per la cerimonia d’apertura, il mondo intero guarda Pechino. Ecco i Giochi Olimpici di Bejing 2008 che si aprono l’8, 8, 08, alle 8 della sera, date e numeri che hanno un significato per i cinesi. Anche Modena è a Pechino: ci sono atleti, tecnici e dirigenti che portano orgogliosi la bandiera della nostra città.Già domani in campo, o meglio in panchina, Massimo Barbolini tecnico della nazionale femminile di volley. Le azzurre campionesse d’europa cercano una medaglia anche se avranno Tai Auguero, accorsa al capezzale della mamma malata, probabilmente solo dai quarti di finale. E sempre domani imbraccerà il suo arco Natalia Valeeva, modenese d’adozione e allenata da Marco Pedrazzi: mamma e arciere Natalia vale il podio. Il 15 agosto poi l’atletica con Elisa Cusma in pista nelle batterie degli 800 metri: obiettivo conquistare la finale.Stesso obiettivo il giorno dopo per Matteo Villani, specialità 3.000 siepi. Il 17 agosto toccherà poi a Filippo Campioli nelle qualificazioni del salto in alto, il 18 nei 400 Ivano Bucci, che corre per San Marino, mentre il 21 sarà il giorno di Nicola Bendetti nelle prove di Pentatlhon.Come sempre i giochi olimpici si chiuderanno con la prova regina, la maratona: Stefano Baldini, medaglia d’oro ad Atene, e il suo allenatore il Professor Gigliotti cercanno un risultato importante.Senza dimenticare altri protagonisti modenesi: il preparatore della nazionale russa maschile di volley Alessandro Guazzaloca, lo scout sempre nel volley maschile della Bulgaria Fabio Storti, il responsabile degli arbitri del beach volley Roberto Reggiani (alla sua quarta olimpiade)Inizieranno invece a settembre le paraolimpiadi, alle quali parteciperà anche, uno studente dell’Università di Modena e Reggio. Filippo Bonacini, atleta della squadra italiana di nuoto. Un premio di studio dell’ammontare di 3 mila e 500 euro destinato ad un giovane e brillante studente disabile che grazie ad una grande forza di volontà in settembre parteciperà alle Paralimpiadi di Pechino. Ad erogare il contributo l’Università di Modena e Reggio Emilia annovera lo studente tra i propri iscritti.Filippo Bonacini, 23 anni reggiano, si è già laureato nel corso di Economia aziendale ed attualmente sta frequentando il secondo anno della laurea specialistica in gestione d’impresa della facoltà di Economia “Marco Biagi” a Modena. Eccellente studente Filippo Bonacini è anche ottimo atleta e fa parte della squadra italiana paraolimpica di nuoto. Una passione quella del nuoto cominciata già dall’infanzia e proseguita nonostante il grave incidente stradale che lo ha costretto su di una sedia a rotelle. Filippo Bonacini all’età di 17 anni stava uscendo dalla piscina quando in moto è stato travolto da un auto pirata.


Riproduzione riservata © 2016 TRC