in:

Da Modena a Pechino e non solo per un fatto di origini. Da stamattina, Nicola Benedetti, campione di pentathlon moderno cresciuto nell’Avia pervia, è impegnato in città nei campionati italiani di specialità, ultima tappa di avvicinamento alle Olimpiadi.

Nicola Benedetti gareggia per la Forestale, ha 22 anni e sarà la punta di diamante del pentathlon moderno italiano alle prossime Olimpiadi di Pechino. Ma Nicola è anche un modenese doc, cresciuto nell’Avia Pervia, dopo un inizio solo in piscina. E oggi, finalmente, tutti gli sportivi modenesi, anche non appassionati di pentathlon, possono vedere in azione il nazionale azzurro. Per la prima volta, infatti, Benedetti gareggia nella sua Modena, impegnato nei campionati italiani assoluti di specialità che si concluderanno domani.Nonostante una forma non perfetta, in quanto tutta la preparazione è incentrata all’appuntamento olimpico, Benedetti sogna di essere profeta in patria, ma dovrà fare i conti con il suo compagno di nazionale Andrea Valentini. Anche se per entrambi il vero obiettivo è Pechino, dove i bene informati assicurano che Nicola può puntare ad un posto tra i primi dieci.


Riproduzione riservata © 2016 TRC