in:

RUGBY B. Prima ascesa nell’elite del rugby italiano per Formigine che, battendo 20-12 Verona, conquista la serie A. Una città in festa.

Rugby è fango, mischie, fatica, è un pallone ovale che deve essere portato avanti, centimetro dopo centimetro verso una linea di meta che sembra sempre troppo distante. Se il rugby è questo, oltre a molto altro, la giornata di ieri, piovosa, fangosa, pesante è la giornata ideale per esaltarsi. Una giornata storica per Formigine e per il rugby modenese, che perde una squadra in serie A, la Donelli retrocessa, ma la sostituisce subito. L’impresa del giorno, da consegnare agli annali, è del XV di Formigine, che batte 20-12 Verona e, dopo la vittoria dell’andata, centra la promozione.Una vittoria finale che gratifica una città che dimostra di non essere solo calcio, dove tra l’altro le soddisfazioni comunque sono arrivate vista la promozione in Eccellenza, un successo che permette alla provincia di Modena di rimanere nel gotha rugbistico italiano.Per gli uomini di Bernini la partita di ieri è stata la quinta essenza del rugby. Solidità nella prima parte, poi sofferenza, inferiorità numerica e tripudio: il tutto condensato in ottanta minuti. Questo è il rugby e Modena grazie a Formigine nel rugby che conta c’è ancora.


Riproduzione riservata © 2016 TRC