in:

PALLAVOLO. Questa sera alle 20,30 al PalaPanini va in scena la sfida fra Italia e Spagna. Un’amichevole di lusso per gli azzurri e già si preannuncia una grande cornice di pubblico.

L’attesa è finita. Dopo oltre due settimane di lavoro a Modena, per la nazionale di pallavolo è arrivato il momento di giocare. Alle 20,30 al PalaPanini gli azzurri di Andrea Anastasi affrontano la Spagna nella prima di una serie di amichevoli decisive per preparare il torneo di qualificazione olimpica che scatterà a fine mese in Giappone. La partita, insomma, non è ufficiale, ma è come se lo fosse, perché di fronte si troveranno due squadre che stanno ancora cercando il pass per Pechino. E se a questo si aggiunge che Italia e Spagna sono le ultime due nazionali ad aver vinto il titolo europeo, va da sé che il livello della partita sarà decisamente alto. Sulla panchina degli azzurri siede Anastasi, che per accettare la proposta della federazione italiana ha lasciato la Spagna poche settimane dopo averla portata al primo, storico successo continentale. Il Ct dell’Italia ritrova i suoi ex giocatori questa sera al PalaPanini, ma l’attenzione sarà tutta su un gruppo azzurro che dal 31 maggio a Tokyo non potrà sbagliare. Da un paio di giorni la squadra è al completo, con l’arrivo dei protagonisti della finale scudetto. Anastasi però deve valutare con attenzione le condizioni dei tre piacentini Zlatanov, Meoni e Bovolenta, ultimi a rispondere alla convocazione. Di certo in campo andrà la diagonale Vermiglio-Fei, così come Mastrangelo dovrebbe essere certo di un posto da titolare al centro e Corsano come libero. Sui nomi degli schiacciatori e dell’altro centrale, i dubbi del Ct invece restano. L’abbraccio di Modena alla nazionale è stato significativo. I biglietti venduti in prevendita sono stati oltre 3000. Un dato che parla da solo per il ritorno delle maglie azzurre nel tempio del volley.


Riproduzione riservata © 2016 TRC