in:

CALCIO B. I gialli perdono 2-1 al Braglia contro il Ravenna e si complicano clamorosamente la vita nella corsa alla salvezza. Apre un rigore di Pinardi, poi nella ripresa la doppietta di Succi sancisce il ko.

Peggio di così, il Modena proprio non poteva fare. Perde 2-1 in casa contro il Ravenna e distrugge il patrimonio di punti di vantaggio sulle squadre pericolanti, Treviso in primis (ora la lunghezze sui biancoazzurri sono 4, ma il Treviso ha una partita da recuperare). Per quello che riguarda la partita, la partenza del Modena non era stata da buttare. Prima Antonazzo con un tiro da fuori respinto da Marruocco, poi Bruno con una conclusione ancora respinta sulla traversa, avevano aperto le danze per una giornata che sembrava finalmente positiva. E quando Pinardi ha calciato in rete un rigore assegnato da Ayroldi per fallo di mano di Nicola su cross di Fantini, sembrava davvero la fine di un digiuno lungo 15 giornate.Ma il Modena ha due faccie: primi tempi ben condotti, secondi tempi sulle ginocchia, complice una condizione atletica più che rivedibile. E allora, logico, arriva il gol dell’1-1. Calcio di punizione, fallo in mischia su Anzalone e Succi mette dentro il rigore al 54′. Passano quindici minuti a giunge pure la doccia scozzese del 2-1: corner, ancora Succi anticipa tutti e buonanotte Modena. Il finale è una notte coi gialli pure in 10 per un rosso diretto (il terzo in stagione) ai danni di Pinardi. Finisce 2-1. Ora la zona playout è lì, e la buca del Modena sembra molto, molto più profonda di prima.


Riproduzione riservata © 2016 TRC