in:

BASKET A2. Aumentano i rimpianti per l’Acetum, che vince a San Bonifacio per 59-55. Le piovre sono a due punti di distacco dalla coppia Udine-Crema al quarto posto, ma il miracolo playoff è quasi impossibile.

Ci voleva una sconfitta di Crema contro Firenze per mantenere vive le speranze dell’Acetum di raggiungere i playoff. E la sconfitta è arrivata. Assieme a questo, però, è giunta anche una vittoria di Udine che ha rispedito al mittente qualsiasi rinata ambizione per le giallonere. Le piovre hanno fatto il loro dovere, vincendo a San bonifacio (Vr) per 59-55. E’ stata una gara condotta in scioltezza dalle ragazze di Carretti. Dopo un avvio a rilento (11-11 al 10′), Cavezzo ha preso in mano l’iniziativa, andando al riposo avanti di 11 (26-37). La ripresa è servita solo per mantenere le distanze, e portare a casa un successo meritato. 18 punti per Mandache, 13 per Zanoli e Costi.Mercoledì altro impegno per l’Acetum che ospita il fanalino di coda Ivrea al PalaSport di Cavezzo. L’obiettivo è ovviamente vincere, sperando almeno nel passo falso di Udine: se le friulane dovessero vincere a Sesto San Giovanni, discorso playoff chiuso con una giornata di anticipo.


Riproduzione riservata © 2016 TRC