in:

Il migliore liceo classico di Bologna? E’ il Minghetti . Lo scientifico? A sorpresa, il Galvani. La classifica di Eduscopio

Il migliore liceo classico di Bologna? E’ il Minghetti . Lo scientifico? A sorpresa, il Galvani. Il Da Vinci di Casalecchio è al primo posto tra i licei linguistici e delle scienze umane. A offrire maggiori opportunità di lavoro tra gli istituti tecnici svettano il Majorana e il Mattei, tra i professionali invece a svettare è l’alberghiero Scappi, che forma i futuri chef. Questi sono i risultati dell’edizione 2018 di Eduscopio della Fondazione Agnelli che, da ormai 5 anni, classifica le scuole superiori in base alla loro capacità di preparare gli studenti all’università e al mondo del lavoro. Una classifica che nasce dall’analisi dettagliata su un campione di 15.121 diplomati in provincia di Bologna (1,3 milioni su tutta Italia), negli anni scolastici dal 2012 al 2015. Per valutare licei e tecnici i ricercatori hanno valutato il numero di esami e i crediti acquisiti al primo anno di università di 8.600 immatricolati. Per analizzare invece la formazione che dà accesso diretto al mondo del lavoro, l’analisi è stata fatta seguendo il percorso professionale di 7mila ragazzi usciti in quegli stessi anni da tecnici e professionali. La novità più importante di quest’anno è l’aggiunta di un indicatore: quello sulla percentuale dei diplomati in regola. Quelli che non vengono bocciati o non cambiano scuola perdendo un anno. Si tratta di un dato importante perché dimostra come non serva un’eccessiva selezione per garantire il successo all’università. Anzi: se la percentuale è alta la scuola è molto inclusiva e si impegna a portare avanti il maggior numero di studenti. Insomma, non c’è correlazione tra selettività e risultati futuri.


Riproduzione riservata © 2018 TRC