in:

La Regione è pronta a scendere in campo per garantire il diritto allo studio a questi ragazzi. Intervista al governatore Bonaccini

Soluzioni temporanee ma veloci. E’ questo l’appello dei genitori delle scuole elementari e medie di Serramazzoni che chiedono a gran voce un luogo dove studiare in sicurezza dopo il sequestro dei container a sei giorni dall’inizio dell’anno scolastico. Mentre la Protezione Civile si è attivata per valutare spazi e locali idonei, la Regione è pronta a scendere in campo per garantire il diritto allo studio a questi ragazzi. Un interessamento da elogiare secondo il consigliere forzista Andrea Galli: “Va trovata una soluzione in tempi rapidissimi – ha detto – “e va ringraziato in questo contesto il presidente della Regione Bonaccini per la sua presenza a Serra e per aver assicurato il sostegno delle istituzioni”.
I genitori intanto puntano il dito contro la proposta degli orari pomeridiani, che toccherebbero agli studenti delle medie.


Riproduzione riservata © 2018 TRC