in:

Sconcerto dei genitori delle scuole elementari Galilei di Modena che già ieri, alla prima campanella che 8 bagni su 12 erano fuori uso. E mancano insegnantui

Sconcerto dei genitori delle scuole elementari Galilei di via Fermo Corni a Modena che già ieri, alla prima campanella, (come dimostrano alcune foto che ci sono state inviate) hanno constatato che ben 8 bagni su 12 presenti nell’edificio, erano guasti o inutilizzabili. L’istituto, ricordiamo, ospita quasi 400 bambini e una cinquantina tra docenti e bidelli. Sempre alle Galilei, segnalano i genitori, alcune aule hanno le tapparelle rotte sin dalla scorsa primavera costringendo quindi chi le frequenta a tenere sempre le luci accese.

Altro disagio di inizio anno scolastico anche a Castelnuovo Rangone dove la fermata dello scuolabus è stata posizionata proprio davanti al passo carraio di un’abitazione: il residente è rimasto bloccato con l’auto in cortile fino a quando il mezzo non ha finito il servizio e non si è spostato. La ressa che si crea negli orari di punta impedisce anche il passaggio agli altri residenti.

Scuole al via ma all’appello mancano ben 1.800 insegnanti. I sindacati modenesi denunciano l’infelice decisione del Ministero che ha fissato alcune scadenze troppo a ridosso dell’inizio dell’anno scolastico. Problemi non capitati lo scorso anno, quando le finestre temporali scadevano a fine agosto e provveditorati e segreterie scolastiche avevano potuto iniziare i lavori già da quelle date. I disagi riguardano un po’ tutti gli ordini di scuola.


Riproduzione riservata © 2018 TRC