in:

Non ce l’ha fatta la donna piacentina di 78 anni che il 25 agosto era stata ricoverata all’ospedale di Piacenza per un caso di infezione da West Nile

Non ce l’ha fatta la donna piacentina di 78 anni che il 25 agosto era stata ricoverata all’ospedale di Piacenza per un caso di infezione da West Nile: le sue condizioni erano già gravi, ma la situazione è ulteriormente peggiorata negli ultimi giorni, e ieri sera è deceduta nel reparto di malattie infettive in cui era ricoverata. E’ il primo decesso per west nile avvenuto a Piacenza. E sono quattro i casi registrati nel Piacentino dell’infezione e la 78enne è stata la prima colpita dal virus a Piacenza città. Poi è stata la volta di un 60enne che si era rivolto all’ospedale di Parma. Il terzo caso è un ventenne di Mortizza, entrambi sono stabili. Mentre nelle scorse ore è stato ricoverato anche un 80enne di Caorso: le condizioni dell’anziano risultano molto gravi.

Intanto la Regione rende noto che si è alla coda dell’infenzione: i rilevamenti su animali e zanzare parlano di una circolazione diminuita del virus. Domani, annuncia l’assessore ale politiche per la salute Sergio Venturi, ci sarà un incontro con province e comuni capoluogo di province: “Per l’anno prossimo stanzieremo ulteriori risorse, risorse che già non sono poche. Però i Comuni che non fanno disinfestazioni saranno indicati perché lo dobbiamo ai cittadini”.


Riproduzione riservata © 2018 TRC