in:

Formula 1, Ferrari sul podio a Barcellona con Sebastian Vettel. Raikkonen ha rimediato in parte alla qualifica di ieri chiudendo al quinto posto. Vittoria alla Mercedes di Rosberg, davanti ad Hamilton.

Se cambi l’ordine degli addendi il risultato non cambia. Vince Rosberg il Gran Premio di Spagna davanti ad Hamilton. Per il tedesco è il primo acuto dopo un inizio di stagione difficile. Ma resta l’argento Mercedes il colore dominante con la terza doppietta in 5 gare. La Ferrari ancora sul podio con Sebastian Vettel, mentre Raikkonen ha chiuso al quinto posto. Buone le partenze di entrambi i ferraristi, in una gara che alla fine però non ha soddisfatto appieno il team principal Maurizio Arrivabene. Vettel ha sopravanzato Hamilton ed ha mantenuto la seconda posizione fino al giro 52, quando l’inglese ha completato il suo ultimo pit stop ed è rientrato davanti al tedesco. Alla fine il terzo posto conferma la Rossa come seconda forza della stagione, con Vettel che però vede allontanarsi nella classifica iridata sia Hamilton che il connazionale Rosberg. Raikkonen al via ha bruciato Sainz Junior e Verstappen. Ma poi non è mai riuscito a sbarazzarsi della Williams dell’altro finlandese Valtteri Bottas, che ha conservato fino alla fine la sua quarta posizione di partenza. C’è un dato che però preoccupa più di tutti: il ritardo accumulato dalle rosse rispetto alle Mercedes, sui livelli della stagione scorsa: 45 secondi tra Rosberg e Vettel, 1 minuto di ritardo per Raikkonen. E poi oggi non sono state impeccabili strategia e assetto con gomme hard. Dopo l’exploit delle qualifiche la faentina Toro Rosso si è sciolta in gara: dalla partenza in terza fila Sainz Junior e Verstappen hanno chiuso rispettivamente 9° e 11°.Tra due settimane una gara che fa sempre storia a se: Montecarlo.


Riproduzione riservata © 2019 TRC