in:

Modena resta compatta sul tema dell’obbligo vaccinale: niente autocertificazioni, solo documentazione rilasciata dall’AUSL

Modena resta compatta sul tema dell’obbligo vaccinale: niente autocertificazioni, solo documentazione rilasciata dall’AUSL per iscrivere a scuola i propri bimbi. Un punto fermo dal quale l’amministrazione e il PD cittadino non si sono mai mossi e che proprio ieri in consiglio comunale ha visto allinearsi anche Forza Italia, con l’ordine del giorno promosso dal consigliere regionale Fabio Galli appoggiato da maggioranza e “per me Modena”, mentre Lega e 5 Stelle hanno confermato il loro voto contrario. “Opporsi alla volontà del Governo rifiutando la semplice autocertificazione”, questo il titolo del documento presentato da Galli cui fa involontariamente eco la toccante testimonianza raccolta da TRC: Elena Barbieri, mamma di un bambino che da cinque anni lotta contro la Leucemia, è costretta a tenere se stessa, il marito e soprattutto il piccolo Francesco a distanza di sicurezza da un mondo che può ucciderlo, ora che è sottoposto a pesanti cure farmacologiche; e che Elena supplica di aiutarla a restituire a Francesco una vita simile alla normalità.


Riproduzione riservata © 2018 TRC