in:

C’è un’arma fondamentale per combattere il tumore ovarico, il tumore femminile più subdolo perché asintomatico

C’è un’arma fondamentale per combattere il tumore ovarico, il tumore femminile più subdolo perché asintomatico, con un alto tasso di mortalità: i test genetici che chiariscono la causa della malattia e permettono l’accesso a terapie mirate. Nei laboratori di Genetica Oncologica del Policlinico S.Orsola di Bologna è stata individuata una specifica variante genetica, tipica dell’Emilia Romagna, che causa un alto rischio di neoplasie ovariche.
Grazie allo scambio di informazioni e ricerche con gli altri hub della rete regionale per il rischio eredo-familiare di tumori al seno e all’ovaio si è arrivati a questo importante risultato che offre un’arma in più e ancora più mirata per combattere il tumore ovarico che ogni anno nella nostra regione colpisce 400 donne, 270 i decessi. A contribuire negli ultimi anni alle ricerche dell’Ambulatorio di Generica Oncologica del Sant’Orsola c’è Loto Onlus che ha acceso i riflettori su un tumore fino a qualche anno fa ancora nell’ombra


Riproduzione riservata © 2018 TRC