in:

L’Emilia Romagna ha approvato le risorse per i servizi dedicati agli anziani non autosufficienti, per l’anno 2013.

430 milioni e 600.000 euro: questo l’impegno finanziario della Regione Emilia-Romagna a sostegno dei servizi per la non autosufficienza per il 2013. Le risorse, assegnate all’apposito Fondo regionale, hanno avuto il via libera a maggioranza (astenuti Pdl, Lega nord e Udc) dalla commissione Politiche per la salute e politiche sociali della Region. Gli stanziamenti, destinati alle Ausl, sono così ripartiti: Piacenza 29.323.844 euro; Parma 42.609.476; Reggio Emilia 46.221.631; Modena 64.270.097; Bologna 89.042.813; Imola 12.517.321; Ferrara 37.575.831; Ravenna 39.317.012; Forlì 19.382.705; Cesena 18.734.932; Rimini 31.604.338. Dei 430 milioni e 600.000 euro, 304.020.346 euro saranno distribuiti sulla base della popolazione residente con più di 75 anni all’1 dicembre 2012. “Pur navigando a vista, la Regione – ha spiegato l’assessore alle Politiche per la salute Carlo Lusenti – rispetto al 2012 non ha ridotto di un solo euro le risorse destinate al Fondo regionale per la non autosufficienza. Ciò consente di programmare gli interventi e di mantenere viva una rete di servizi su tutto il territorio regionale”.


Riproduzione riservata © 2018 TRC