in:

Inizieranno a fine gennaio i lavori alla palazzina di “Abitare Sociale” che rientrano nel bando periferie. Lavori che hanno un valore complessivo di oltre 8 milioni di euro.

Il progetto periferie parte, l’intervento alla palazzina di “Abitare sociale” di via Forghieri a Modena inizierà alla fine di gennaio. Lo spiega l’amministrazione comunale che ha annunciato lavori per un valore complessivo di oltre 8 milioni di euro. Il cantiere prevede 33 alloggi e la realizzazione di un centro diurno per disabili, oltre alle opere di riqualificazione della strada e rientrerà nel “Progetto Periferie. Ri-generazione e innovazione”, il Programma di riqualificazione urbana e sicurezza dell’area nord della città che ha ottenuto un finanziamento dal Governo di 18 milioni di euro e che prevede investimenti complessivi, pubblici e privati, per circa 59 milioni di euro. Per i lavori è prevista una durata di 18 mesi. Nella palazzina di via Forghieri, che si inserisce in una zona dove CambiaMo ha già realizzato altri due edifici con edilizia sociale, troveranno posto anche alloggi a canone calmierato, alcuni attrezzati per persone con disabilità, mentre il centro diurno sarà una struttura di 500 metri quadri a piano terra, con disponibilità di un’ampia area verde, e potrà accogliere fino a 25 persone con disabilità. Sono previste aree per l’esercizio motorio, laboratori per le attività manuali, spazi per la socializzazione e attività ricreative, salette da destinare a lavori individuali o colloqui, locali destinati al riposo e al relax, fino alla sala da pranzo con la cucina. L’edificio sarà un cosiddetto “Nzeb”, cioè a Energia quasi Zero.


Riproduzione riservata © 2019 TRC