in:

La battaglia a Bologna ha preso il via questa mattina con un presidio in piazza del Nettuno, dove oltre alle associazioni c’erano realtà della società civili e singoli cittadini ed esponenti politici

Una ventina di associazioni e della società civile hanno fatto rete per dare il via a una lunga battaglia contro il disegno di legge “Norme in materia di affitto condiviso, mantenimento diretto e garanzia di bigenitorialità” che prende il nome del suo primo firmatario, il senatore della Lega Pillon. La battaglia a Bologna ha preso il via questa mattina con un presidio in piazza del Nettuno, dove oltre alle associazioni c’erano realtà della società civili e singoli cittadini ed esponenti politici.


Riproduzione riservata © 2018 TRC