in:

Oltre un migliaio di persone hanno accolto ieri sera l’ex premier ed ex segretario del Pd alla festa dell’Unità di Bologna

Oltre un migliaio di persone hanno accolto ieri sera l’ex premier ed ex segretario del Pd alla festa dell’Unità di Bologna. Tanti temi toccati da Matteo Renzi dal palco. E ha fatto anche una veloce battuta sul futuro del presidente dell’Emilia Romagna, Stefano Bonaccini, che nei prossimi mesi scioglierà la riserva sul suo secondo mandato in viale Aldo Moro o su una candidatura in segreteria nazionale.
Se dal palco della festa dell’Unità di Firenze aveva lanciato un chiaro avviso fuori e dentro al suo partito – “Se pensano di essersi liberati di me si sbagliano”, le sue parole -, ieri sera a Bologna l’ex premier e segretario del Pd, Matteo Renzi, affrontando il tema del congresso – impegno che i dem non potranno più rimandare con le europee in calendario la prossima primavera – ha parlato di “fuoco amico”. Le critiche interne, continua Renzi, sono tra i fattori responsabili della batosta del 4 marzo


Riproduzione riservata © 2018 TRC