in:

L’attuale segretario Francesco Critelli ribadisce che la festa deve rimanere al riparo dalle tifoserie e sui nomi sottolinea che le candidature si presentano dopo la direzione provinciale

La Festa dell’Unità di Bologna è ai blocchi di partenza con la partita ancora aperta delle candidature alla segreteria del Pd provinciale e il congresso di ottobre che si avvicina. Ma il segretario dem bolognese Francesco Critelli lascia fuori dai cancelli del Parco Nord il toto nomi su chi sarà in corsa per la poltrona di Via Rivani visto che i termini per le candidature scadono il 2 ottobre, anche se non lo dice apertamente la sua è certa, mentre quella dell’assessore al Welfare Luca Rizzo Nervo ancora no. Per Critelli la Festa dell’Unità, al netto delle polemiche e dei rumors che l’hanno preceduta, deve rimanere al riparo dalle “tifoserie”. Sullo stato di salute del Pd Bolognese, Critelli ammette che a livello provinciale si riverbera la situazione del partito a livello nazionale


Riproduzione riservata © 2017 TRC