in:

Sarà alla festa dell’Unità a Bologna che aprirà i battenti giovedì prossimo a Parco Nord. Quella bolognese non sarà l’unica tappa emiliana per l’ex premier

Matteo Renzi torna a Bologna: il 2 settembre, infatti, parteciperà alla festa dell’Unità del partito democratico che tra qualche giorno aprirà i battenti al parco Nord. Il segretario nazionale del pd arriva in un momento la campagna elettorale interna per la corsa alla segreteria cittadina è di fatto aperta. Al momento sono due i candidati: il segretario uscente Francesco Critelli, sostenuto da una buon fetta dell’ala Orlando del partito, dai parlamentari Andrea De Maria e Gianluca Benamati, renziano e l’assessore al Welfare Luca Rizzo Nervo appoggiato dai sostenitori dell’ex premier legati al consigliere Marco Lombardo e qualche orlandiano deluso. Non è escluso che con il passare dei giorni si presentino altri candidati. E’ improbabile che Renzi, nel corso del suo intervento parli del congresso bolognese in calendario a metà ottobre, la sua presenza è all’interno di un tour, già annunciato, tra le Feste dell’Emilia-Romagna che prevede tra le altre il 24 settembre a chiusura della Festa Nazionale dell’Unità a Imola. La visita di Renzi sarà la prima in veste pubblica dopo l’inatteso successo, almeno nelle dimensioni, all’ultimo congresso nazionale sotto le Due Torri. A tenere banco, però, c’è il tema della sicurezza del parco Nord, che sarà rafforzata in particolare dopo l’ultimo attentato di Barcellona. Già certa la presenza di barriere e new jersey anticamion alle entrate della manifestazione. Da definire, invece, i controlli agli ingressi è probabile che si usino i metal detector portatili


Riproduzione riservata © 2017 TRC