in:

La Giunta riordina il personale. Il numero dei dirigenti passa 33 a 25. Ma vengono istituiti 14 nuovi posti di assistente sociale

Il Comune di Rimini riordina il proprio personale e risparmia 285.000 euro. Con la riduzione del numero dei dirigenti, che da 33 passano a 25 e l’istituzione di 14 nuovi posti di assistente sociale, la giunta del sindaco Andrea Gnassi ha determinato la nuova dotazione organica dell’ente. Rispondendo a un obbligo di legge – le amministrazioni, infatti, devono rideterminare le dotazioni organiche con cadenza almeno triennale – il provvedimento mira ad adeguare e aggiornare le previsioni alle nuove esigenze degli uffici e dei servizi.

 

 

Il primo atto è l’istituzione di 14 nuovi posti di assistente sociale, “necessari per far fronte a nuove funzioni che il Comune potrebbe dover gestire nei prossimi anni nell”area della tutela dei minori e della tutela dei disabili”, spiega Palazzo Garampi in una nota. Il secondo è dato dalla riduzione dei posti di funzione dirigenziale, che passano da 33 a 25. “Tale scelta da un lato prende atto della attuale situazione dell’ente, che ha in servizio solo 19 dirigenti, dall”altro risulta funzionale a logiche di razionalizzazione degli assetti organizzativi degli uffici comunali e di risparmio sulla spesa di personale, in particolare di qualifica dirigenziale”.

 

 

Per effetto dell’approvazione della delibera di martedì scorso la dotazione si riduce complessivamente di quattro posti, passando da 1.352 a 1.348 unità come previsione potenziale massima, con la conseguente riduzione di 285.000 euro. Il personale oggi in servizio al Comune è, invece, di circa 1.100 unità.


Riproduzione riservata © 2018 TRC